Pulizie di casa in autunno: cosa fare

Ebbene si…esistono anche le pulizie d’autunno non solo quelle di primavera!!

Le pulizie di primavera servono per preparare la casa alla bella stagione, con quelle d’autunno la si rende accogliente per i mesi freddi, quando stare in casa sarà rassicurante, necessario e piacevole.

Quindi il mese giusto è settembre per poi godere del tepore domestico nei mesi a venire.

Cominciamo con lo specificare che le pulizie stagionali non sono la consueta manutenzione domestica; non ci si limita quindi a spolverare e lavare ma, per esempio, ci si dedica a quelli spazi che si vivono maggiormente nella bella stagione come terrazzi, balconi, verande, giardini ecc .

Lo scopo è quello di “archiviarli” preservandoli per la stagione successiva.

Pulite a fondo gli arredi esterni, l’ideale sarebbe poterli riporre al chiuso. In alternativa, copriteli con un telo impermeabile per ripararli dalle intemperie.

Se si possiede un barbecue armatevi di pazienza e degli strumenti giusti.

Non è affatto facile pulire il barbecue in quanto la combustione quasi “sigilla” i residui di cibo sulla griglia. Incrostazioni e unto sono all’ordine del giorno.

Prima di usare qualsiasi detergente, attivate il barbecue e rendete la griglia rovente. Il calore brucerà eventuali residui alimentari e vi agevolerà il lavoro di pulizia con una spazzola di ferro.

 

 

Se avete giochi da esterno per i bambini abbiate cura di coprirli.

Passiamo a persiane, porte, serrande, sicuramente quando comincerà davvero a far freddo l’ultima cosa che avrete voglia di fare sarà proprio questa

Durante i mesi estivi si saranno accumulati insetti, pollini, sporcizia negli interstizi. E’ questo il momento di dedicarsi a toglierla.

Ora le piante che passiamo la stagione calda ad ammirare e curare; non dimentichiamole proprio adesso che hanno più bisogno di noi!

Se quindi sono piante che ne hanno l’esigenza, ripariamole o spostiamole all’interno.

Ogni cambio stagione che si rispetti prevede un cambio dell’armadio: compito domestico che raramente qualcuno ama svolgere.

Prima di tirar fuori i vestiti della prossima stagione, occupatevi di quelli che occupano attualmente l’armadio, togliendoli tutti dal guardaroba e poggiandoli sul letto.

Forza di volontà, sangue freddo ed eliminare i capi che non indossate più. Sicuramente ce ne saranno alcuni che vi trascinate da anni pur senza indossarli, altri a cui siete affezionate ma immettibili… Fatevi aiutare da un’amica se necessario. Raccogliete i capi ancora buoni per poterli magari donare in beneficenza.

I capi dovranno essere lavati e puliti per non ritrovarvi il prossimo anno con tutti i vestiti maleodoranti, e se volete potete aggiungere al sacco sottovuoto un pezzetto di carta intriso di gocce di olio essenziale profumato. Raggruppate i vestiti per genere (magliette, pantaloni) in modo da ritrovare facilmente un capo che improvvisamente vi può servire. Riponete i sacchetti nelle scatole che andranno a posizionarsi nel ripostiglio, sotto il letto, sul soppalco, sopra l’armadio, insomma ovunque abbiate spazio per immagazzinare oggetti ingombranti.

Pulite bene l’armadio e spargete qualche goccia di olio profumato e passate alla sistemazione degli abiti della nuova stagione.

Siate più meticolose possibile nel suddividere le aree dedicate ad ogni tipo di capo, perché nell’ordine sarà più facile ritrovarli. Un suggerimento finale: anche se sta cominciando l’inverno tenete nell’armadio un paio di canotte o top per eventuali serate in luoghi caldi come le discoteche, o ai concerti, evitando di andarle a cercare tra i sacchetti sotto vuoto che avete riposto con tanta cura.

E naturalmente la pulizia del frigorifero e del congelatore.

E’ il momento di tirare fuori i piumoni e lavarli, o portarli in lavanderia. Lavate anche le coperte che vorrete lasciare a disposizione su divani e poltrone. Arieggiate il materasso e giratelo sul lato invernale.

Perfetto… ora è tutto pronto per un caldo e confortevole letargo…Buon inverno!!

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *