COSA SIGNIFICA IN CONCRETO AFFITTARE LA TUA CASA?

 

Se stai valutando di mettere a reddito il tuo immobile, credo sia utile darti qualche spunto per riflettere su cosa significa, in concreto, affittare il tuo appartamento.

Soprattutto non solo nozioni tecniche ma anche il giusto atteggiamento!

Conoscere le regole, i contratti, i diritti e i doveri è sicuramente importante, ma affrontare il rapporto di locazione con il giusto spirito ed un corretto atteggiamento mentale non lo è da meno; è necessario sviluppare una consapevolezza che viene richiesta non solo ai locatori alle prime armi, ma anche a quei veterani che a volte dimenticano cosa significa in concreto affittare la propria casa.

Decidere di affittare casa tua è un po’ questo: te ne separi (fisicamente e psicologicamente) ma non sparirà dalla tua vita.

Dovrai occuparti della manutenzione straordinaria ed intervenire quando sarà tuo dovere farlo: un inquilino non si sostituisce a te in tutto e per tutto e se ti corrisponde un canone per utilizzare casa tua è perché, appunto, rimane sempre e comunque casa tua. Il proprietario irreperibile, che non interviene quando è suo dovere farlo, toglie il sonno anche all’inquilino più rodato…

Chi utilizzerà la tua casa a fronte di un pagamento mensile vorrà sentirla sua, non nel senso giuridico di esserne il proprietario, ma in un’accezione più psicologica; vorrà tornare a casa e sentirsi a proprio agio, arredarla o corredarla secondo i suoi gusti e le sue inclinazioni, sempre nel rispetto degli accordi contrattuali.

L’idea che un inquilino debba amare i tuoi quadri o i tuoi soprammobili come li ami tu non può trovare spazio in un contratto d’affitto, mi dispiace. Il fatto che concedi in affitto una casa arredata non significa che non si possa cambiare la disposizione dei mobili, o che necessariamente tutti gli elementi d’arredo vadano apprezzati allo stesso modo: la credenza della bisnonna, che custodisce i cari ricordi della tua infanzia e ai tuoi occhi trasuda affetto e nostalgia, per l’inquilino è solo un mobile inutile ed ingombrante….!!

Tu, giustamente, tieni molto alla tua casa, non denigrare i comportamenti del conduttore per partito preso. Un atteggiamento meno inquisitorio e più collaborativo è la strada migliore per instillare nell’altro l’amore per la tua proprietà.

Capita di imbattersi spesso in un pregiudizio più o meno inconscio, cioè la convinzione che un inquilino non pulirà mai abbastanza, non sarà mai abbastanza ordinato, non eseguirà la manutenzione con la stessa attenzione e scrupolosità del proprietario di casa. A volte poi ci dimentichiamo che i piccoli incidenti domestici capitano a chiunque e così come è successo a te di rompere accidentalmente qualcosa senza volerlo lo stesso può succedere anche al tuo inquilino: questo però non ti autorizza ad etichettarlo come incauto o negligente.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *